Giò Zampieri, l’arte di organizzare eventi

Scritto da il 28 Ottobre 2021

Tutto pronto per la serata di oggi, in piazza San Zeno, dove diverse band si alterneranno per festeggiare il 491^ Bacanal del Gnoco, il carnevale veronese che culminerà con la sfilata di sabato pomeriggio. Un periodo inusuale per la tradizionale festa scaligera, posticipata a causa del Covid. Eppure gli spunti per divertirsi e ascoltare buona musica non mancano. Lo sa bene il promoter e organizzatore di eventi, nonchè patron di Verona Beat, Giò Zampieri, intervenuto a “Buongiorno Verona Live”, per parlarci dei concerti di stasera.

«Ho iniziato con il Verona Rock nel 1983 nell’arena di Avesa. Essendo io stonato mi sono messo a organizzare eventi musicali. Questa sera, per esempio, siamo in piazza San Zeno per il Bacanal del Gnoco e suoneranno sei gruppi: A.C.T.H., Niù Tennici, Dea Diva, Serena Rock Band, Bless my Heroes e Yourp! Group. È difficile organizzare questi eventi: bisogna lavorare tutto il giorno e anche la notte. Io lo faccio con passione, perchè mi piace. Quando organizzo mi sale l’adrenalina, mi godo l’attesa per arrivare alla sera dell’evento» ha raccontato Zampieri.

«Saremo in piazza anche il 7 novembre con il Veneto Beat, con complessi che verranno da tutta la regione. È una prima edizione, me lo sono inventato così. Dopo due anni da segregati è giusto che la gente si diverta. Faccio un plauso al presidente del Comitato Bacanal, Valerio Corradi, che ha avuto un bel coraggio».

Guarda l’intervista:


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista