Juniores Elite Valgatara, Reichenbach: «Sguardo alla salvezza»

Scritto da il 30 Novembre 2021

È partito bene il campionato della squadra Juniores Elite del Valgatara. Quarti in classifica e con una rosa di ragazzi validi, la squadra guidata da Daniele Reichenbach è pronta ad arrivare al vertice. L’obiettivo principale, però, resta la salvezza: il resto verrà da sè, come ci ha detto il mister, intervenuto durante la trasmissione “Buongiorno Verona Live”.

Quando è nato il Valgatara?

È stata fondata nel 1981 dall’attuale presidente Silvano Caliari aiutato da altre persone perché nel mondo del calcio c’è bisogno anche e soprattutto di tanti volontari. Lo società ha iniziato proprio  dalla terza categoria e aveva creato subito un settore giovanile con tutta la sua filiera. Poi ha avuto degli alti e bassi: è andata in seconda categoria nel 1989, poi è retrocessa, poi da lì ha avuto un’escalation fino ad arrivare in Eccellenza, dove è tutt’ora, ed è ben stabilizzata perché ogni anno riesce ad avere degli under in un’altra classifica.

Come avete vissuto il periodo della pandemia?

È stata dura, è stata difficile perchè a stare in casa chiusi ragazzi, che sono abituati a stare sul campo tre volte a settimana più la domenica, è sempre complicato e difficile. Però devo essere sincero sono stato uno dei primi ad adottare anch’io lo smart working da casa e facevo allenamenti tramite le varie piattaforme da casa per tenerli allenati soprattutto anche per tenere insieme il gruppo di ragazzi.

C’era voglia di tornare in campo?

C’era una voglia pazzesca di stare insieme. È andata bene così ed è stato bello.

Come sta andando il campionato?

Sta andando molto bene perché non abbiamo nessun tipo di obbligo di vincere il campionato: noi dobbiamo salvarci perché la difficoltà soprattutto da juniores è che in questo momento il Valgatara non ha il settore giovanile quindi ogni anno bisogna rifare la squadra e bisogna andare a cercare ragazzi giovani ogni anno. Mi mancano una decina di punti per la salvezza ma siamo quarti in questo momento.

Guarda l’intervista:


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista