Laura Sirani: poesia per riscoprire l’umanità

Scritto da il 30 Settembre 2020

«E’ una persona che si eleva, che rispetto alla gente comune vola sulla terra, ma a qualche metro di distanza, per ricordare a chi punta il naso verso l’alto che è sempre possibile sognare» questa è la figura di Funambola, magica ed eterea, narrata e creata dalla cantautrice bresciana Laura Sirani.

Nel disco Funambola Sirani racconta le vicende di una presenza vivente a metà tra il timore della caduta e l’emozione dell’altezza, nella spinta che forgia un’emotività ferrea, seppur leggera. In questa stessa figura Laura vuole identificarsi, riscovando l’energia che ha messo nel suo, proprio auto producendosi e costruendo splendidi legami con i professionisti che l’hanno appoggiata nell’avventura.

Guarda l’intervista a Laura Sirani:

E poi c’è Freevola, un libro di poesie articolato sempre tra figure femminili in bilico, che infine ritrovano, dal bianco al nero, la bellezza del grigio nebbioso, dove tra momenti di caduta e nascita si giunge sempre a cogliere il lato migliore delle cose.

«Con ciò che scrivo e canto voglio far capire quanto importante sia rivalutare l’aspetto umano, radicato in un’umiltà che parte dalla terra e riesce solo così, andando in fondo, a mettere radici per elevarsi ed affrontare ogni cosa. Quest’anno è una prova dura alla nostra resilienza, ma non dobbiamo viverla come una lotta, bensì come occasione per coltivare pazienza»

Per ascoltare, leggere e acquistare le splendide opere di Laura Sirani potete visitare il sito www.laurasirani.it o seguire l’artista ai canali social Facebook Laura Sirani e Instagram laura.sirani.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista