Marta Pistocchi: il mondo dalla parte dei topi

Scritto da il 17 Dicembre 2020

Violinista, cantautrice, attrice: Marta Pistocchi è artista a 360 gradi che ha concentrato la sua passione nello spettacolo teatrale.

«Ho attraversato un percorso molto lungo dall’uscita del conservatorio finora.
Sono passata per una lunga esperienza di musica popolare balcanica, che mi ha aiutata a “sporcare i linguaggi” più classici. Il teatro si è rivelata la vera vocazione, così dieci anni fa ho debuttato col mio primo spettacolo comico-musicale, iniziando a fare qualcosa di mio, ma soprattutto a divertirmi».

Guarda l’intervista a Marta Pistocchi:

Arriva ad oggi Toponomastica, il nuovo progetto in cui Marta sperimenta direttamente il cantautorato, in un disco teatro-canzone. «Sposo un genere particolare. Ho il vantaggio/svantaggio di essere difficilmente classificabile, ma questo conferma il fatto che stia portando qualcosa di davvero originale; se amo farlo io e vedo che piace al mio pubblico, è già per me una grande soddisfazione».

Con Toponomastica Marta racconta la città di Milano, in una veste diversa da quella della big metropoli. Lei, milanese doc., ha voluto scardinare i luoghi comuni sulla città, che è fatta di più umanità di quel che si crede. «Ho disegnato una Milano vista dal punto di vista dei topi, dei bassifondi».

Marta Pistocchi lancia un forte appello: «in questo momento i lavoratori dello spettacolo hanno bisogno del pubblico dalla loro parte. Serve sensibilizzare e tornare a riempire questi spazi mancanti».

Se volete seguirla e rimanere aggiornati sui suoi progetti, followate i suoi canali Facebook Marta Pistocchi, Instagram martapistocchi, YouTube martapistocchi.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista