Maxy Sound: dar luce a un sogno con le proprie mani

Scritto da il 4 Dicembre 2020

Un ospite speciale a questa puntata di Verona In Musica.
Ai microfoni virtuali ecco Max dello studio Maxy Sound, studio ed etichetta discografica veronese.

«Ho avuto l’enorme fortuna di fare della Passione un lavoro che mi consente di vivere, di portare avanti un progetto anche in situazioni difficili come quella che stiamo vivendo. Ho iniziato negli anni Novanta a creare lo studio con le mie mani e grazie all’aiuto di tante persone che hanno creduto nel mio sogno ho creato una sala d’incisione».

Max fa parte di quella generazioni di produttori discografici dove non esistevano tutorial su YouTube che spiegavano come approcciarsi al sound engineering: «eravamo i pirati di E-mule e scaricavamo testi in inglese per capire da dove bisogna iniziare. Siamo stati in grado di guadagnarci a morsi un’enorme soddisfazione».

Guarda l’intervista a Max:

Il core business dello studio Maxy Sound è proprio l’etichetta discografica, aperta nel 2010.

Max si rivolge ai giovani: «non intasate i media senza essere sicuri di avere un progetto ben pensato e che funzioni. Studiate, impegnatevi e cercate di guadagnare un’identità nel mare di volti senza filtri; affidatevi anche alla guida di un produttore che vi affianchi. Siate sempre predisposti all’apprendimento».

Potete avere informazioni in più sullo studio dal sito maxysound.it o su Facebook Maxy Sound.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista