San Martino Buon Albergo, un 2022 all’insegna delle novità

Scritto da il 23 Dicembre 2021

Franco De Santi, sindaco di San Martino Buon Albergo, traccia ai nostri microfoni una fotografia dell’anno appena trascorso e illustra tutti i progetti in cantiere per il 2022. Tante iniziative in programma, voglia di rinnovarsi e diventare sempre più “smart”.

Partirei tracciando una fotografia di quello che è stato il 2021 per San Martino Buon Albergo.

San Martino in questo in quest’ultimo periodo è diventato un paese molto appetibile per tutto il circondario, perché è diventato proprio un paese dove è forte la presenza di attività ecologiche e ambientali. Il comune è diventato inoltre un punto di riferimento per l’Est Veronese, secondo quanto stiamo riscontrando. Per quanto riguarda le attività, purtroppo San Martino non è indenne dalla pandemia: in questo momento abbiamo raggiunto circa 90 persone positive, rispetto alle 170 che avevamo l’anno scorso. I cittadini hanno risposto molto bene anche al fatto anche delle vaccinazioni e al mantenimento quelle misure di precauzione che sono essenziali in questo momento. Siamo inoltre partiti con investimenti importanti per quanto riguarda le scuole, dove abbiamo sistemato e stiamo concludendo i lavori sui due edifici principali, perché abbiamo rifatto completamente tutti i sistemi di sicurezza di intervento e antincendio, per circa un valore di 800mila euro. Su un’altra scuola abbiamo fatto un ulteriore intervento per migliorare le condizioni di fruibilità dell’area con un intervento di circa 400mila euro.

Di eventi di tappe importanti ce ne sono state tante a San Martino in questo 2021, dunque. Tra queste forse anche l’apertura del municipio virtuale…

Il municipio virtuale permette ai cittadini un accesso diretto ai servizi, stampando i propri certificati o semplicemente attraverso un computer o uno smartphone. È un passo importante verso la digitalizzazione che stiamo portando avanti anche con gli uffici, perché puntiamo ad arrivare lì. Stiamo lavorando per riuscire ad avere finanziamenti con il PNRR proprio perché riteniamo che sia il futuro.

Il 2021 ha riservato tante tante belle novità per San Martino, ma cosa ci riserva il 2022?

Il 2022 partirà innanzitutto con la sistemazione dei plessi scolastici: gli uffici stanno lavorando per realizzare uno studio di fattibilità, che ormai è pronto. L’obiettivo è sistemare le scuole Salvo D’Acquisto, per quanto riguarda un’implementazione. Per quanto riguarda le scuole Todaro attingendo al PNRR creeremo un piano superiore. Le nostre scuole in questo momento sono sotto controllo per quanto riguarda il numero di utenti, perché noi abbiamo circa 80 bambini che vengono da fuori Comune. Abbiamo due classi libere in questo momento all’asilo Santa Lucia e lavoreremo anche per creare ulteriori 10 posti all’interno dell’asilo nido. Abbiamo il problema del traffico, è innegabile. Questo problema ci è arrivato addosso alla fine novembre dell’anno scorso. Nessun Comune dell’area circostante era a conoscenza di questo intervento. L’intervento raccoglie in sé un futuro di benefici, perché porterà il raddoppio delle corsie della tangenziale e anche sulle autostrade verrà sistemata un’area adiacente. Stiamo lavorando da un anno con Autostrade, che ha riconosciuto che i disguidi che sta creando e lavorerà a un test per due mesi su un bus navetta che partirà da San Martino, passando per San Michele, Porta Vescovo e infine al centro di Verona. Stiamo inoltre lavorando per i semafori intelligenti con il radar che aiuteranno a gestire il traffico e Autostrade ci darà una mano nei costi di gestione e acquisto. Metteranno inoltre a disposizione del personale nei punti più strategici e nelle ore più delicate. Verranno infine montati un chilometro e 250 metri di barriere fonoassorbenti lungo l’autostrada. I lavori termineranno probabilmente verso ottobre novembre dell’anno scorso dell’anno prossimo. Stiamo inoltre lavorando alla realizzazione di una pista ciclabile che collegherà San Martino Buon Albergo a Verona.

Si prospetta dunque un 2022 pieno di novità. Vuole fare un augurio ai suoi concittadini?

Ai miei concittadini porgo tanti auguri per un sereno 2022, ma soprattutto auguro loro un 2022 in salute. Dobbiamo vedere l’anno nuovo come un bicchiere mezzo pieno: stiamo uscendo da una situazione difficile ma dobbiamo essere consci che solo seguendo le norme le regole e restando prudenti anche noi riusciremo a venirne fuori.

Guarda l’intervista:


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista