Smart Music, Seraphic Eyes: punk rock, natura e armonia

Scritto da il 7 Gennaio 2021

Continua la competizione più agguerrita del panorama musicale nostrano: microfoni aperti per Smart Music, il nuovo format di Radio Adige Tv dedicato a tutti gli artisti emergenti e affermati. In palio l’ambito Premio Radio Adige Tv che prevede una promozione annuale sul canale 640.

Dopo lo scoppiettante ospite della giornata, Loren Zadro, in scena il secondo concorrente: il rock adrenalinico dei Seraphic Eyes.

Alberto Marconetto, voce e chitarra, al basso Laura GagliardiAlessio Azzalin (Azza) alla batteria, compongono una band insolita fatta di scintille e suoni taglienti.

«I Seraphic Eyes rinascono 6 anni fa da un progetto giovanile abbandonato -confessa Alberto-. Dopo aver subito l’abbandono di ben 10 batteristi, finalmente, ho trovato quello giusto per rimettere in piedi il mio sogno musicale giovanile. Ho una personalità particolare e un amente fantasiosa, nel mio caos mentale però ho un punto fermo: fare musica di qualità».

 

Guarda l’intervista e ascolta il brano in gara a Smart Music

 

In gara a Smart Music un brano acustico, una nota soft nel mood punk rock che caratterizza i Seraphic Eyes. «Siamo particolarmente legati a questo brano, Quarantine, perché nasce da un’esperienza bizzarra -raccontano Alberto Marconetto e Laura Gagliardi-: il doverci reinventare per fare musica in isolamento e comporre a distanza mettendo insieme i suoni in post produzione. E’ stato faticoso e ha richiesto tanto lavoro ma il risultato ha convinto tutti e siamo fieri del nostro lavoro».

I Seraphic Eyes sono un trio navigato che vanta notevoli successi collezionati in vari anni. Nel 2012 la band pubblica il primo EP autoprodotto: Unplugged in the Kitchen, Remixed on the Couch.
Il 2013 invece è l’anno di Heritage, EP elettrico che trova spazio sulle radio di Canada, U.K., U.S.A., Australia, Belgio, Messico.
Il 2016 è finalmente l’anno di Unity, primo album dei Seraphic Eyes, 12 brani quasi tutti originali. Nuovo anno, nuovo disco: nel 2017 esce HOPE13 brani originali che esprimono tutte le idee del gruppo e la voglia di non arrendersi ad un mondo guidato da una bussola corrotta.

«Il Covid ha causato una battuta d’arresto considerevole: si è frantumato il progetto di 10 grandi concerti di questi alcuni avrebbero segnato una vera e propria svolta nella nostra carriera. Amareggiati ma non rassegnati, continuiamo a scrivere e fare musica puntando sempre più in alto. Stiamo ultimando un disco acustico nuovo di zecca che uscirà il prossimo autunno. Inoltre, abbiamo in cantiere diversi videoclip».

«Special guest di ogni lavoro è nostra figlia Stella -dichiarano Laura e Alberto -. Compare nella copertina del nostro disco Hope e i suoi teneri riccioli biondi chiudono il videoclip di Quarantine, il brano in gara a Smart Music. Il filo conduttore di ogni produzione musicale è il ritorno alla natura, a una dimensione che sia lontana dall’artificio e dalla tecnologia che, in modo sempre più evidente, sta schiacciando l’uomo: viviamo in un mondo in cui le macchine hanno scalzato le emozioni».

Per votare i Serapich Eyes come artista preferito basta lasciare like al post della band sulle pagine Facebook e Instagram di Radio Adige Tv. Il pubblico potrà esprimere la propria preferenza fino al 10 febbraio. 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista