Smart Music, Sette AFK: l’elettronico-etnico che ti ipnotizza

Scritto da il 20 Gennaio 2021

Un pieno di risate e talento nella nuova puntata di Smart Music, il format musicale di Radio Adige Tv dedicato a tutti gli artisti emergenti e affermati del panorama musicale. In palio, l’ambito Premio Radio Adige Tv: il vincitore porterà a casa un anno di promozione sul canale 640, l’inserimento del proprio inedito nella compilation di Radio Adige, interviste in esclusiva e tanto altro.

Apertura di puntata in grande stile con due super ospiti: Marco Fabbri e Cinzia Nassi Tinarelli, il dietro le quinte di ogni show di successo.

Team manager e organizzatori di eventi, da tre anni lavorano dietro le quinte di Venere d’Italia pianificando una dei concorsi di bellezza più famosi della penisola. Dal 2007 si occupano di shooting fotografici, servizi di moda, concorsi di bellezza e tanto altro.

Vantano grandi collaborazioni nel panorama musicale con artisti, musicisti e personaggi del showbusiness.

Primo concorrente in gara è l’innovativa band Sette AFK: «Ci piace definirci usando un termine riesumato dagli anni ’90, siamo un complesso: appunto, complesso, perché non siamo pienamente in bolla -scherza il frontman Adriano Vecchio-. Il nostro progetto musicale è un tetris in cui si incastrano le nostre personalità e le nostre diverse visioni della vita tenendo saldo l’obiettivo comune di crescere ogni giorno, di migliorarsi insieme».

La loro acqua è l’elettronica che, di tanto in tanto, acquista delle sfumature metal e punk. Stile tipicamente british e uso quasi esclusivo della lingua inglese, il richiamo ai The Chemical Brothers è forte e chiaro.

Adriano, Alessandro e Gianni formano un trio d’effetto scandito da sonorità decise e incisive. Il brano in gara a Smart Music è 69 grease, incastro perfettamente riuscito tra elettronica e influenze etniche: è il brano che non ti aspettai ma che ti cattura in un vortice già dalle prime note.

 

Guarda l’intervista e ascolta 69 grease dei Sette AFK

 

Sound ipnotico e clip futuristica in una fascinosa nuvola di cromie fluo: insoliti, innovati e accattivanti. 

«Sintetizzatore sulla sabbia in sinergia con la danza afro che ho conosciuto grazie a Giulia, una ballerina professionista straordinaria, ha dato vita a un approccio fusion in cui abbiamo unito etnico ed elettronico declinandolo secondo la nostra visione artistica».

«Siamo fieri dei nostri progetti ma ciò di cui sentiamo la mancanza è il live: la performance di fronte al pubblico ha una vitalità e una carica insostituibili. Continuiamo a lavorare sodo ai nostri inediti, a scardinare l’omologazione allontanandoci dalle decadenze e a produrre musica di qualità con il grande augurio di poter vedere presto i sorrisi dei nostri fan, dal vivo».

Per votare i Sette AFK come vincitori basta lasciare like al post del tuo artista preferito sulle alle pagine social di Radio Adige Tv. Il voto da casa è aperto fino al 10 febbraio.

Clicca qui e vota! 

Facebook                  Instagram


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista